img-prodotti-involucri

RFV ALUCOBOND

DESCRIZIONE DEL SISTEMA >>

Il sistema Giuliani denominato “RFV ALUCOBOND” è studiato per realizzare facciate ventilate, con sistema costruttivo a secco, caratterizzate da uno strato isolante a “cappotto” applicato a ridosso della parete dell’edificio e da una struttura portante in alluminio/acciaio su cui sono applicati pannelli in ALUCOBOND.

I suddetti elementi di tamponamento, “paramento esterno”, sono distanziati dall’isolante in modo da creare un’adeguata intercapedine di aria in cui si possa attivare una ventilazione naturale ottimale. La tenuta e il drenaggio delle acque meteoriche viene garantita da speciali profili montanti realizzati con sagoma a omega in grado di creare un canale continuo di raccolta che determina il deflusso dell’acqua alla base dell’edificio.

Rinnovare, proteggere, ventilare e climatizzare, sono questi i vantaggi del sistema “RFV ALUCOBOND” per l’edilizia. Rilevante è il comfort termico legato alla presenza dell’intercapedine d’aria. Nel periodo estivo si crea un “effetto camino”, determinato dall’aumento di temperatura dell’aria per irraggiamento solare, che riduce significativamente la quantità di calore entrante nell’edificio. Nel periodo invernale la facciata  ventilata mantiene elevata la temperatura della superficie interna eliminando il fenomeno di condensa superficiale e la formazione di muffe.

La combinazione intercapedine d’aria e strato isolante è inoltre in grado di determinare un incremento significativo del potere fonoisolante della facciata.
L’applicazione del sistema Giuliani “RFV ALUCOBOND” su edifici esistenti permette la riqualificazione energetica degli stessi.

STRUTTURA PORTANTE >>

La struttura portante è costituita da montanti realizzati con profili in alluminio estruso. Per la produzione dei suddetti profili sono impiegate billette allo stato omogeneizzato in lega EN AW-6060 T5 secondo UNI EN 755-2 con tolleranze dimensionali conformi alla normativa UNI EN 12020-2.

I montanti sono completi di perni per l’aggancio dei pannelli. Questi accessori sono realizzati in alluminio e lavorati alle estremità per evitarne lo sfilamento dal profilo. E’ inoltre prevista l’applicazione sui perni di boccole in Nylon con funzione di smorzamento di qualsiasi tipo di vibrazione possa trasmettersi dall’esterno verso la muratura dell’edificio.

Il collegamento dei montanti alla muratura viene realizzato, nella configurazione standard, attraverso l’impiego di staffe in acciaio zincato fissata al supporto con tasselli adeguati.

La quantità e la posizione delle staffe di ancoraggio viene valutata volta per volta in modo che le caratteristiche statiche del sistema siano adeguate ai carichi accidentali e permanenti previsti dalle vigenti normative nazionali.

Il sistema prevede inoltre dei giunti per consentire le dilatazioni verticali dei montanti. In corrispondenza dell’interruzione dei suddetti elementi viene infatti realizzato un collegamento con applicazione di un cannotto in alluminio e idonea sigillatura di tenuta.

Ove richiesto, per soddisfare le esigenze progettuali e di cantiere è possibile modificare la configurazione base sopra descritta, realizzando strutture di diversa sagoma e materiali oppure variando il tipo di fissaggio dei pannelli alla struttura portante.

FISSAGGIO DEL RETICOLO >>

Per il fissaggio della facciata ventilata alla struttura portante dell’edificio, Giuliani prevede l’utilizzo di staffe di sostegno in acciaio zincato ancorate mediante tasselli meccanici o chimici in base alle esigenze specifiche di ogni cantiere.

Le staffe associate al profilo del montante permettono una regolazione degli elementi del reticolo di facciata nelle tre direzioni dello spazio.

Tutti gli elementi di ancoraggio vengono dimensionati volta per volta in modo che le caratteristiche statiche siano adeguate ai carichi accidentali e permanenti previsti dalle vigenti normative nazionali.

DRENAGGIO E VENTILAZIONE >>

I profili strutturali sono realizzati con sagoma a omega creando quindi un canale centrale di raccolta in modo che le infiltrazioni di acqua vengano drenate alla base dell’edificio.

ACCESSORI >>

Giuliani fornisce tutti i sistemi di involucro edilizio con accessori realizzati in materiali resistenti alla corrosione atmosferica e con caratteristiche di resistenza meccanica, stabilità e funzionalità adeguate alle condizioni d’uso e sollecitazioni cui è destinato il sistema.

La finitura degli accessori sarà correlata a quella dei profili di sistema secondo campionatura approvata dal Committente.

ALUCOBOND >>

L’Alucobond è un materiale composito prodotto in vari spessori e costituito da due lamine di copertura in alluminio e da un nucleo plastico/minerale. Le richieste di mercato solitamente sono indirizzate sull’alucobond da 4 mm, dove le due lamine in alluminio sono da 5/10 di mm di spessore.

I pannelli in alucobond vengono realizzati a sagoma scatolare dopo essere stati opportunamente fresati e lavorati mediante un centro di lavoro tridimensionale.

Nelle alette laterali del pannello vengono eseguite delle asole ad “L” che consentono un rapido e stabile aggancio del pannello ai perni della struttura portante.

Superate determinate dimensioni e condizioni di esercizio vengono inseriti agganci supplementari.

TRATTAMENTI SUPERFICIALI >>

OSSIDAZIONE ANODICA
Il trattamento determina la conversione della superficie dell’alluminio in un rivestimento di ossido, con spessore controllato variabile a seconda delle esigenze d’impiego del pezzo, caratterizzato da proprietà decorative, protettive e funzionali. La porosità degli ossidi permette inoltre la successiva colorazione anodica con pigmenti colorati.

Tutte le fasi del trattamento e i relativi controlli sono eseguiti in conformità alle direttive tecniche del marchio di qualità europeo QUALANOD Rev.01, Edizione del 16/07/2010. Inoltre Giuliani provvede, come garanzia ulteriore di qualità, a un controllo interno dello spessore dell’ossido secondo UNI EN ISO 2360: 2004 (metodo a correnti indotte).

Lo spessore minimo standard che Giuliani prevede sui suoi profili è di 15 micron (spessore previsto per applicazioni esterne) e a richiesta del cliente, ed in conformità alle normative nazionali vigenti, può essere aumentato a classi maggiori (20 e 25 micron). La colorazione può essere scelta nella vasta gamma disponibili nel campionario Giuliani o definita secondo richieste specifiche del cliente.

VERNICIATURA
La verniciatura è del tipo a polvere con colorazione a scelta nella vasta gamma disponibile nel campionario Giuliani o definita secondo richieste specifiche del cliente.

Tutte le fasi del trattamento ed i relativi controlli sono eseguiti in conformità alle direttive tecniche del marchio di qualità europeo QUALICOAT Rev.00, 12° Edizione del 01/09/2009. Inoltre Giuliani provvede, come garanzia ulteriore di qualità, ad un controllo interno dello spessore della verniciatura secondo UNI EN ISO 2360: 2004 (metodo a correnti indotte).

Prima della verniciatura la superficie dei profili è trattata secondo le seguenti fasi:

-    Sgrassaggio
-    Lavaggio
-    Decapaggio
-    Lavaggio
-    Cromatazione
-    Doppio lavaggio in acqua demineralizzata
-    Asciugatura

Successivamente si procede all’applicazione delle polveri con verniciatura a spruzzo ed immediato passaggio in forno per la polimerizzazione della vernice. Le polveri e le vernici liquide sono omologate da parte del QUALICOAT. Lo spessore minimo standard che Giuliani prevede sui suoi profili è di 60 micron (spessore previsto per applicazioni esterne) e a richiesta del cliente, ed in conformità alle normative nazionali vigenti, può essere aumentato fino a 110 micron.